COVID, COME VOLEVASI DIMOSTRARE…

Assembramenti e code il primo giorno, mascherine giù o assenti. Chi ha sempre seguito le regole e deve recarsi obbligatoriamente da qualche parte, adesso trema per colpa del menefreghismo dei più.

Italia gialla, domenica 13 dicembre 2020

L’Italia è un Paese di sfigati.

Un Paese ingestibile, in cui può far breccia soltanto la linea dura.

Dopo oltre 60.000 morti (dicesi sessantamila) e dopo quasi 2 milioni (dicesi due milioni) di contagi in tutta la nazione nel giro di 9 mesi; dopo migliaia di persone che sono sopravvissute ma con danni permanenti; dopo migliaia di persone finite in terapia intensiva e decine di migliaia in ospedale; ebbene, dopo tutto questo, oggi domenica 13 dicembre, giorno in cui la gran parte d’Italia è diventata irresponsabilmente (da parte del Governo) zona gialla, le scene che si vedono nelle grandi e piccole città è tanto disarmante quanto ampiamente prevedibile: corsi e vie pienissimi, code per entrare nei negozi e per fare l’aperitivo, assembramenti ovunque, gente appiccicata e con la mascherina giù o addirittura senza mascherina. La mascherina, ecco: tra gli italiani ignoranti e buzzurri, è passata l’informazione secondo cui basta indossare la mascherina e siamo al riparo dal Covid. Mentre, ovviamente, la mascherina diventa niente (dicesi niente) all’interno di assembramenti tali quali abbiamo visto oggi nelle immagini delle città italiane.

Adesso, per colpa di un giorno (basta un solo giorno) o più giorni come è prevedibile che ciò rimanga, ci ritroveremo ad un’Italia giustamente suddivisa tra zone rosse e arancioni, ma tragicamente immersa di nuovo in un incubo di cui il vaccino ormai prossimo rappresenta soltanto una luce (importante) in fondo al tunnel. Perché per la fine delle vaccinazioni di tutta la popolazione italiana serviranno almeno nove mesi, ed è possibile che si entri nel 2022.

Gli italiani, in realtà, non meritano niente. E quei pochi (una netta minoranza) cittadini che hanno seguito le prescrizioni sanitarie alla lettera, purtroppo adesso dovranno tremare per colpa dei moltissimi che non hanno rispetto non solo di se stessi, ma soprattutto degli altri.

Hai seguito tutto alla lettera? Ti sei sempre messo la mascherina? Sei stato quanto più possibile in casa? Hai evitato contatti? Bene, bravo, ma potrebbe non bastare. Se nei prossimi giorni dovrai recarti in qualche ufficio pubblico o comunque sarai obbligato ad uscire per qualche ragione, purtroppo la tua prudenza e la tua intelligenza potrebbero essere servite a nulla, visto che la carica virale sarà aumentata esponenzialmente e, nonostante tutte le tue accortezze, sarai comunque soggetto ad un alto rischio di contagio.

La Azzolina e il Governo volevano far rientrare a scuola anche tutte le classi superiori? Non credo proprio che dopo questo abominevole spettacolo di oggi, e quello che seguirà nei prossimi giorni, i membri del Governo italiano saranno sempre della stessa idea. E così, per colpa di questi milioni di idioti, anche mio figlio, il tuo, il tuo, il tuo, il tuo e i vostri altri milioni di ragazzi e ragazze, saranno probabilmente costretti a rimandare di nuovo la presenza in classe a data da destinarsi. Anzi, a chissà quando.

Questo show orrorifico dell’apertura dei gabbioni era ampiamente prevedibile, e non riesco a capire come all’interno del Governo i ministri e il premier Conte abbiano ceduto alla pressione dei commercianti e dei ristoratori, facendo riaprire solo oggi quasi 100.000 esercizi, compresi i negozi di ogni sorta.

Adesso la terza ondata di contagi da Covid 19 è arcisicura. E così, mentre aspetteremo per mesi i vaccini (perché a metà gennaio si inizia solamente), saremo costretti ai giorni di restrizioni e rinunce più duri che ci siano mai capitati.     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: