Tutti i mostri di Isidoro

“Come tra le singole genti si danno alcuni esseri umani mostruosi, così all’interno del genere umano considerato nel suo complesso esistono alcune genti costituite da mostri, come i Giganti, i Cinocefali, i Ciclopi e le altre simili. I Giganti sono stati così chiamati in virtù di un’etimologia della lingua greca. I greci, infatti, considerano i giganti ghegheneis, ossia terrigeni, che significa nati dalla terra, perché la terra stessa, secondo la favola, li avrebbe partoriti con la propria mole immensa, generandoli simili a sé […].

I Cinocefali hanno tale nome in quanto aventi testa canina e perché il loro stesso latrare li manifesta più animali che uomini: nascono in India. La stessa India genera i Ciclopi, così chiamati perché si crede che abbiano un unico occhio al centro della fronte […]. Alcuni credono che in Libia nascano i Blemmyae, tronchi privi di capo, con la bocca e gli occhi sul petto. Altre creature verrebbero alla luce senza cervici e con gli occhi sugli omeri. Si é scritto nell’estremo Oriente, esistono genti dal volto mostruoso: alcune prive di naso, con la faccia deforme e completamente piatta; altre con il labbro inferiore così prominente che, quando dormono, si coprono con esso il volto intero per difendersi dagli ardori del sole […]. Dicono che presso gli Sciti, vivano i Panotii, aventi orecchi talmente grandi da potersi coprire con essi il corpo intero.

Si dice che gli Artabatidae vivano in Etiopia e camminino proni come pecore: nessuno di essi supererebbe i quaranta anni. I Satiri sono omiciattoli con naso adunco, corna sulla fronte e piedi simili a quelli di una capra […]. Si dice che in Etiopia viva il popolo degli Sciapodi, dotati di gambe particolari e di straordinaria velocità: quando si sdraiano a terra supini per il gran calore del sole, si fanno ombra con i propri enormi piedi. Gli Antipodi, abitanti della Libia, hanno le piante dei piedi al rovescio, ossia rivolte dietro le gambe, ed otto dita in ognuna di esse. Dicono che in India viva un popolo chiamato Macrobioi, la cui statura é di dodici piedi […]. Raccontano anche che nella stessa India vive un popolo di donne che concepiscono a cinque anni e non superano gli otto anni di vita. “

Isidoro di Siviglia [560-636 d.C.], Etimologie XI, 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: