Covid, elogio dell’assurdo

L’intera comunità scientifica reclama un lockdown con misure molto più rigide. Quella stessa comunità scientifica che la politica tutta loda sperticatamente per le ricerche che hanno portato al vaccino. E mentre si loda tutto il personale infermieristico italiano, proprio la politica estrae la spada di Damocle pronta ad assestare il colpo di grazia proprio agli infermieri e agli ospedali, già adesso in incredibile sofferenza.

Ma facciamo un passo indietro.

Il 27 dicembre arriva il vaccino in Italia. E’ il Vaccin day in tutta Europa. Tutti gli scienziati sono concordi nell’avvertire i Governi e la popolazione che ci vorranno la massima attenzione e il massimo rispetto delle norme igienico-sanitarie per contrastare il Covid ed evitare di rendere inefficace o meno efficace il vaccino stesso.

Nei mesi di gennaio, lo sapevamo da tempo, si intrecceranno il Covid e l’ondata influenzale. Le strutture sanitarie rischiano di collassare.

Il Governo che fa, quindi? Non solo lascia quasi tutta l’Italia, a parte 4 o 5 regioni, in zona gialla. No, non basta. Decide proprio adesso, dall’11 gennaio, nel periodo più difficile e cruciale per il futuro della lotta al Covid, di riaprire le scuole superiori. Perché non vaccinare allora il personale scolastico e i ragazzi delle superiori? Non si sa, ma la risposta è negativa. Non saranno vaccinati. Ciò che invece sappiamo, è che la riapertura delle scuole superiori, con tutto il movimento (trasporti ecc.) che si porterà dietro, farà accelerare la diffusione già fuori controllo del virus. Decisioni sagge quelle delle Regioni che hanno deciso di attendere almeno fino al 24 gennaio per riaprire le scuole.

Iniziano a circolare allo stesso tempo diverse varianti del virus. Alcune, lo abbiamo visto, non rendono inefficace il vaccino. Di altre non sappiamo ancora nulla. E soprattutto: più si diffonde il virus, più questo muta e mette a rischio la campagna vaccinale. Cosa decide la politica? Decide di andare per i fatti propri e di non prestare attenzione agli scienziati, che tuttavia la politica stessa continua a lodare.

Ma l’economia, l’economia… Certo, proprio l’economia: meglio combattere il virus e vincerlo definitivamente o essere destinati a questa indegna tiritera di aperture e chiusure, aperture e chiusure, aperture e chiusure? Fate vobis.

E la scuola? Durerà poco l’istruzione in presenza. Molto poco. Si tornerà alla Dad presto per cause di forza maggiore. E intanto, mentre i ragazzi saranno andati a scuola in presenza per diversi giorni, i contagi saranno aumentati e si moltiplicheranno nelle case e nelle famiglie.

Ebbene quindi: proprio nel momento più delicato da quando conviviamo con il virus, la politica ha deciso di dare via libera alla scuola, di far riaprire i negozi, i bar, i ristoranti almeno in 15 regioni.

L’assurdità dei comportamenti schizofrenici dei politici era venuta a galla molte volte in questa seconda ondata; l’ultima, pazzesca, per il cash back e lo shopping natalizio: da una parte “ci raccomandiamo, fate le cose come si deve e siate attenti”, mentre allo stesso tempo si offre il cash back per fare uscire per forza la gente ad assembrarsi per fare acquisti.

Vediamo cosa succederà. Se dovremo richiudere tutto, scuola compresa, a breve, sopportando il vortice dell’aumento dei contagi; se la campagna vaccinale potrà procedere in mezzo alla bufera; se la maggior diffusione del virus, già fuori controllo, permetterà mutazioni che metteranno a repentaglio tutto. E senza contare che, se al popolo italiano dici che è in zona gialla, nonostante tutto ciò che il premier possa dire alla gente, la gggente intende che si può fare tutto. Perché è così. Perché l’umanità è questa.

Una fiera dell’assurdo che, se non viene fermata in tempo, rischia di far crollare tutte le nostre speranze, e l’economia ancor di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: