Per passione, una cosa alla volta!

Quando mi immergo nelle pagine, sia per leggere che per depositare il nero sangue, pretendo silenzio.

Non riesco a concentrare l’energia se tendo a prestare attenzione ai suoni, fastidiosi in quel momento.. La televisione soprattutto mangia il tempo sublime.

Posso contemplare la voce degli strumenti soli.

Altri ritmi invece per la pratica, azioni svolte contemporaneamente con la massima efficienza.

Cucino calcolando i tempi di cottura in base agli ingredienti. Intanto lavo e riordino. Se ho tempo svolgo altre attività funzionali. Infine il piatto esce caldo e cotto al punto giusto.

Così per i lavori domestici, la logistica, l’organizzazione del lavoro riesco a fare molte cose contemporaneamente, definendo tempi e spazi.

La letteratura è una prelibatezza che non voglio condividere col sonoro artificiale e artificioso.

La passione è pura.

Punto i piedi per il silenzio indisturbato. Punto i piedi nudi, come l’anima.

Posso solo stare con un fiume che scorre, col rumore del vento tra gli alberi, col canto del bosco, con la tua voce che risuona dentro di me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: